Cosa visitare a Capri: i Faraglioni
Campania,  Italia,  Luxury

Cosa visitare a Capri: i 16 luoghi d’interesse da segnare in agenda

Chi non ha sentito nominare Capri almeno una volta nella vita? Quest’articolo vuole sfatare qualche luogo comune e crearne di nuovi. Vi svelerò cosa visitare durante il vostro soggiorno a Capri.

L’isola di Capri è sinonimo di lusso sfrenato, hotel inavvicinabili, personaggi famosi e boutique esclusive. E, credetemi, non sarò certo io a negarlo! Tuttavia questo luogo meraviglioso conserva anche un’anima silenziosa, fatta di vicoli nascosti e angoli autentici. Per capirne l’essenza non servono per forza una barca e un conto in banca a cinque zeri. Le sue bellezze naturali, il suo mare blu e i tramonti infiniti sono alla portata di tutti.

L'isola di Capri: mare e natura
L’isola di Capri: mare e natura

Quello che differenzierà la vostra esperienza sull’isola saranno i giorni in cui vi tratterrete, i ristoranti che sceglierete ma, soprattutto, le esperienze che vorrete fare. Strutturerò quest’articolo in due parti raccontandovi 8 luoghi d’interesse alla portata di tuttiche potrete visitare anche con una gita in giornata da Napolie 8 luoghi d’interesse esclusivida vivere durante un weekend lungo. Ma prima di svelarvi cosa visitare a Capri parliamo un po’ di dove si trova e come raggiungerla.

Introduzione

Immortalata nelle pubblicità di Dolce & Gabbana e nelle riviste patinate degli anni 80/90, Capri conserva un fascino senza tempo che ha da sempre ammaliato artisti e personaggi dello spettacolo. L’isola si trova a meno di un’ora di barca da Napoli e Sorrento e ha un’estensione di circa 10 km quadrati. I Comuni che la racchiudono sono due: Capri e Anacapri.

Cosa visitare a Capri: il Faro di Punta Carena
Cosa visitare a Capri: il Faro di Punta Carena

Come raggiungere l’isola di Capri

Capri si raggiunge con un comodo traghetto o aliscafo dal porto di Napoli o Sorrento. Il costo della traversata si aggira intorno alle 20 euro a tratta e ha una durata di circa 50 minuti. Tutte le imbarcazioni arrivano al Porto di Marina Grande,da cui è possibile prendere una funicolare fino al centro di Capri. Il costo è di 1,8 euro solo andata. In alternativa potrete prendere un taxi o scegliere una delle numerose escursioni che vi proporranno non appena sbarcati. Dimenticavo…per i più ricchi c’è anche la possibilità di arrivare sull’isola con un elicottero direttamente dall’aeroporto di Napoli.

Come muoversi sull’isola di Capri

Barca, gambe, bus, scooter e taxi sono i mezzi di trasporto più gettonati. Avrete davvero l’imbarazzo della scelta. Bus di linea collegano Capri con Anacapri alla modica cifra di 1,80 euro. Numerose barche fanno la spola nei luoghi più frequentati. Tuttavia, se vorrete davvero essere liberi, il mio consiglio è di noleggiare uno scooter. Il costo si aggira intorno ai 50 euro al gg. Vi segnalo inoltre che in alta stagione è vietato traghettare qualsiasi mezzo di trasporto se non si è residenti sull’isola.

Un giro in scooter sull'isola di Capri
Un giro in scooter sull’isola di Capri

Quando visitare Capri

Capri è bella sempre. Ecco un altro luogo comune da sfatare. Capri è bella quando non ci sono troppi turisti. Per evitare che la vostra gita si trasformi in un incubo di code e locali “al completo” scegliete un periodo dell’anno intelligente. I mesi di Maggio, Giugno, Settembre e Ottobre sono sicuramente i migliori per apprezzarla con tranquillità. Se proprio non potrete fare a meno di andarci a Luglio e Agosto siate furbi e prenotate tutto ciò che è riservabile con anticipo: lido, barca, ristorante, etc..

Se invece vogliamo parlare di orari, Capri raggiunge l’apice della sua bellezza la sera, quando gran parte dei turisti abbandona l’isola. In quel momento la confusione lascia spazio alla quiete. Per un’esperienza “fuori dal comune” potrete visitare Capri in inverno. Io non l’ho mai fatto ma è sicuramente una delle cose che mi piacerebbe provare a vivere.

Cosa visitare a Capri

8 luoghi d’interesse alla portata di tutti

1 – Marina Grande

Marina Grande è il luogo in cui arrivano tutti i traghetti diretti a Capri. Molti la lasciano senza soffermarsi nemmeno qualche istante ad ammirarne la bellezza. Gli elementi caratteristici di questo borgo sono le case colorate e le barche dei pescatori. In questa zona è presente anche una spiaggia libera molto frequentata dagli abitanti del posto. L’acqua, nonostante la vicinanza al porto, è sempre pulita.

Cosa visitare a Capri: il porto di Marina Grande
Cosa visitare a Capri: il porto di Marina Grande

2 – I Faraglioni

La parola “faraglioni” è la più pronunciata sull’isola. D’altronde la quasi totalità dei turisti visita Capri proprio per ammirare queste tre rocce che sorgono dal mare. Il faraglione unito alla terraferma si chiama Saetta, quello di mezzo è conosciuto come Stella mentre il più esterno è Scopolo. In realtà ne esiste un quarto, nascosto dietro gli altri, che si chiama Monacone.

3 – Giardini di Augusto e Via Krupp

I Giardini di Augusto sono il punto più panoramico da cui fotografare i Faraglioni. Per accedervi bisogna pagare la cifra simbolica di 1 euro. Sempre dai giardini potrete ammirare anche via Krupp, una strada panoramica a zig zag che scende vertiginosamente sulla roccia. Io l’ho paragonata a un piccolo Passo dello Stelvio marittimo. Considerate che la strada è chiusa per il pericolo di caduta massi ma in questi mesi il Comune di Capri ne sta pubblicizzando la futura riapertura.

Luoghi d'interesse: Via Krupp
Luoghi d’interesse: Via Krupp

4 – Marina Piccola

Marina Piccola è una baia raggiungibile a piedi dal centro di Capri. Qui troverete due spiagge – Pennaulo ad oriente e Marina di Mulo ad occidente – divise da una roccia chiamata Scoglio delle Sirene. La leggenda narra che in questa zona abitavano le Sirene di cui Omero parla nell’Odissea. A Marina Piccola vi sono tratti di spiaggia libera ma anche qualche lido. Il sole va via presto quindi è consigliabile visitarla al mattino.

5 – Una granita al Belvedere di Tragara

Il Belvedere di Tragara è un altro punto panoramico da cui ammirare i Faraglioni. Tuttavia la vista non è l’unica attrazione. Qui troverete anche un chiosco molto caratteristico dove la Signora Maria prepara ottime granite di frutta fresca.

Cosa visitare a Capri: i Faraglioni
Cosa visitare a Capri: i Faraglioni

6 – Anacapri

Anacapri è completamente diversa dalla vistosa Capri. Un paese decisamente più silenzioso e riservato che nasconde degli scorci inaspettati. I luoghi che vi consiglio assolutamente di vedere sono la Chiesa di San Michele – che al suo interno può vantare un meraviglioso pavimento di maioliche – la Casa Rossa – una splendida villetta di fine 800’ con una galleria di opere che ritraggono l’isola – e la Villa di San Michele – una casa museo nella quale, purtroppo, non ho fatto in tempo ad entrare.

Luoghi d'interesse: la Casa Rossa di Anacapri
Luoghi d’interesse: la Casa Rossa di Anacapri

7 – Monte Solaro

Una delle esperienze più insolite dell’isola è salire in cima al Monte Solaro. Nessuno si aspetterebbe di arrivare a Capri e prendere una seggiovia simile a quelle con cui andremmo a sciare. La partenza è dalla piazzetta di Anacapri. Con 12 euro a/r e un tempo di percorrenza di 10 min arriverete a 590 metri sopra il livello del mare. Di fronte ai vostri occhi si aprirà un panorama unico sul Golfo di Napoli, il Vesuvio, Ischia e la Costiera Amalfitana. A mio avviso è una tappa imperdibile.

Cosa visitare a Capri: la seggiovia di Monte Solaro
Cosa visitare a Capri: la seggiovia di Monte Solaro

8 – Faro di Punta Carena

La zona del faro è una delle meno mondane dell’isola. Per questo i capresi amano tantissimo questo tratto di costa roccioso. Qui non ci sono ne sabbia ne ciottoli ma solo rocce dalle quali tuffarsi o crogiolarsi al sole. Un altro aspetto positivo di Punta Carena è il fatto che si può godere dei raggi del sole fino all’ora del tramonto. A dimenticavo, il faro è bellissimo!

Faro di Punta Carena
Faro di Punta Carena

8 luoghi d’interesse esclusivi

1 – Lidi dei Faraglioni

Dal Belvedere di Tragara parte un sentiero che porta ai piedi dei Faraglioni. Qui troverete i due stabilimenti balneari più elitari dell’isola: Luigi ai Faraglioni La Fontelina. In entrambi è consigliata la prenotazione. I lidi offrono agli ospiti comode sdraio o materassini e un servizio impeccabile. Se deciderete di passare una giornata qui mettete in conto di spendere circa 80 euro a persona tra l’ingresso al lido e un pranzo leggero. Per questo motivo e per via dell’accesso al mare direttamente in acque profonde non troverete molti bambini o famiglie.

Luoghi d'interesse: Lido La Fontelina
Luoghi d’interesse: Lido La Fontelina

2 – Grotta Azzurra

Andrò controcorrente ma vi dirò che a me la Grotta Azzurra non è piaciuta. Intendiamoci, è una bella grotta ma la fila per accedervi, il divieto di balneazione e il fatto che si sia obbligati ad entrare con un barcaiolo locale alla modica cifra di 14 euro a persona per pochi minuti, la rendono un luogo troppo turistico. Vi consiglio quindi di vederla solo se la vostra permanenza sull’isola è di almeno due giornate. Accertatevi anche che il mare sia calmo perché diversamente non potrete accedervi.

Cosa visitare a Capri: la Grotta Azzurra
Cosa visitare a Capri: la Grotta Azzurra

3 – Giro in gommone

Se vi fermate a Capri per più di due giorni un giro in gommone è d’obbligo. Potrete decidere di affittarlo con o senza una guida. Il classico tour dell’isola prevede una sosta ai Faraglioni, a Punta Catena e in tre famosissime grotte – grotta Bianca, grotta Verde e grotta dell’Amore. Queste tre cave naturali, accessibili senza supplementi, saranno belle tanto quanto la Grotta Azzurra. Il prezzo del gommone dipende dal modello e dal tempo di noleggio.

Gita in barca sull'isola di Capri
Gita in barca sull’isola di Capri

4 – La Piazzetta di Capri

La Piazzetta di Capri andrebbe visitata al tramonto, quando le ultime barche turistiche hanno lasciato il porto. Solo durante il calar del sole o dopo cena ne potrete infatti ammirare la bellezza senza essere infastiditi dal vociare dei turisti. Questa piazza, titolata a Umberto I, è definita anche il “salotto del mondo”e l’aperitivo nei suoi bar accanto al campanile è capace di far sentire chiunque un vero vip. Il panorama che si ammira dalla Piazzetta è unico: Napoli frontale, il Vesuvio alla vostra destra e Ischia alla vostra sinistra. A incorniciare questo luogo ci pensano gli edifici storici, il Municipio e la mitica Torre dell’orologio.

5 – Shopping

Se amate la moda Capri sarà la vostra “Via Montenapoleone” vista mare. Qui le boutique proliferano: dai marchi più famosi a quelli meno conosciuti che propongono solo abiti su misura. Le vie dello shopping si chiamano Camerelle e Le Botteghe e si trovano a pochi passi dalla Piazzetta. Tra gli oggetti più acquistati troviamo i profumi, i sandali in cuoio, i cappelli di paglia e gli storici pantaloni Capri. Il souvenir più venduto è un portafortuna chiamato campanella di Capri mentre gli amanti della tavola vorranno sicuramente portare a casa una bottiglia di limoncello dipinta a mano.

Luoghi d'interesse: boutique di moda
Luoghi d’interesse: boutique di moda

6 – Ristoranti vista mare

La cucina caprese è molto simile a quella napoletana, con qualche curiosa variante. A fare da padrone è sicuramente il pesce, cucinato in tutte le salse. Tra i piatti tipici troviamo i ravioli capresi, l’insalata caprese, la pezzogna all’acqua pazza e la torta caprese. Purtroppo i prezzi dei ristoranti sono generalmente molto alti.

Luoghi d'interesse: ristoranti con giardino esterno
Luoghi d’interesse: ristoranti con giardino esterno

Se amate la cucina tradizionale vi consiglio i ristoranti Da Paolino e Da Gelsomina. In entrambi potrete mangiare all’aperto circondati dai limoni. Il primo locale esclusivo è frequentato dal jet set mentre il secondo è amato anche e soprattutto dai locali. Se volete provare una cucina stellata dovrete dirigervi al ristorante dell’hotel Palace di Anacapri. Il Riccio si trova accanto alla Grotta Azzurra e l’ho amato fin dal primo momento per il suo arredamento informale e colorato. Io ho ordinato un classico Plateau Royal ma la cosa che non dimenticherò mai è la stanza delle tentazioni dove si possono assaggiare tutti i dolci della casa distribuiti in modalità buffet su stupendi ripiani in maiolica.

7 – Anema e Core

La vita notturna caprese ha un solo nome: Taverna di Guido Lembo. Questo locale, conosciuto anche come Anema e Core, ospita serate di musica live in cui gli ospiti possono prima cenare e poi scatenarsi fino a notte fonda. Tra i suoi clienti Guido Lembo può vantare star internazionali del calibro di Beyonce o Madonna. La prenotazione è d’obbligo.

8 – Gli hotel di lusso

Sull’isola gli hotel di lusso non mancano. I prezzi però sono davvero spropositati quindi, per quanto mi riguarda, ho optato per un piccolo bed & breakfast. Se però dovessi vincere al superenalotto vorrei sicuramente alloggiare all’Hotel Punta Tragara. Questa villa è stata progettata da Le Corbusier e le sue 43 camere offrono una delle viste migliori dell’isola. L’albergo è ubicato a 15 min dalla Piazzetta di Capri, su un’altura che guarda verso i Faraglioni, e vanta, tra i vari sevizi, una piscina all’aperto con idromassaggio, un centro benessere e un ottimo ristorante. Un altro hotel da segnare nella lista dei desideri è il Capri Palace Hotel di Anacapri, quello del ristorante il Riccio. Da qui si vede tutto il Golfo di Napoli. Le camere sono 68 e ognuna di loro racconta una storia diversa sull’Isola di Capri. Anche qui troverete l’immancabile spa e una meravigliosa piscina esterna.

Capri Palace Hotel, Anacapri
Capri Palace Hotel, Anacapri

Spero che questo racconto su cosa visitare a Capri possa esservi utile sia se esplorerete l’isola in una giornata che se ci trascorrerete un weekend lungo. Se vi va fatemi sapere se i miei consigli sono stati utili. Buon viaggio.

4 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.