Belgrado: cosa vedere nella capitale della Serbia
Europa,  Serbia

Belgrado: cosa vedere nella capitale della Serbia

Più che domandarvi “cosa vedere” a Belgrado dovreste lasciarvi influenzare dalla doppia anima di questa città, in bilico tra un passato ingombrante e la voglia di rinascita.

Belgrado è la capitale della Serbia, conta più di 1.200.000 abitanti ed è qui che si concentrano le forze politiche, economiche e culturali di tutto il paese. La città si sviluppa intorno al punto di confluenza dei fiumi Sava e Danubio.

Cosa vedere a Belgrado
Cosa vedere a Belgrado

Come arrivare e spostarsi a Belgrado

Belgrado è facilmente raggiungibile con voli low cost in partenza da molte città italiane. Il suo aeroporto Nikola Tesla dista circa 18 km dal centro della città.

Per spostarsi all’interno del centro potrete usufruire di un buon servizio di autobus, tram e filobus (attivi 24 ore su 24). In alternativa, dato il costo ridotto, potrete muovervi con i numerosi taxi presenti praticamente in ogni angolo della città.

Informazioni utili

Belgrado è una destinazione relativamente economica. La moneta in uso è il Dinaro Serbo, il cui cambio euro-dinaro si attesta sui 117 RSD per ogni euro. In città sono presenti numerosi uffici di cambio.

Il clima di Belgrado è simile a quello italiano, con inverni freddi ed estati calde. I periodi migliori per visitare la città sono la fine della primavera/inizio estate e la fine dell’estate/inizio autunno.

La città di Belgrado
La città di Belgrado

Dove dormire a Belgrado

Belgrado è piena di hotel ma la zona più adatta ad accogliere i turisti è sicuramente la città vecchia (Stari Grad) o il quartiere di Vračar. Tuttavia, le strutture alla moda scarseggiano o sono in costruzione. È presente solo qualche grande catena ma con hotel del tutto anonimi.

L’unico albergo che cerca di differenziarsi dalla massa si chiama Saint Ten ed è ubicato a circa 300 metri dal Tempio di San Sava. L’hotel occupa un edificio storico ma è arredato con oggetti di design moderni e ricercati. Il ristorante interno e la colazione sono impeccabili, così come il servizio. È presente anche una piccola SPA.

Saint Ten Hotel
Saint Ten Hotel

Se, invece, state cercando una soluzione con un ottimo rapporto qualità/prezzo l’hotel Garni Mint potrebbe soddisfare le vostre aspettative: pulito, ristrutturato di recente e con una buona colazione inclusa nel prezzo. Io ho dormito in una mansarda molto luminosa e spaziosa e mi sono trovata benissimo. L’unica pecca è la distanza dal centro.

Cosa vedere a Belgrado

Belgrado è una città molto contesa che ha subito le dominazioni di diversi popoli (Celti, Slavi, Romani, Ottomani, Austro-Ungarici) ed è stata rasa al suolo ben 44 volte. Nel suo passato più recente – dal 1918 al secondo dopoguerra – Belgrado è stata la capitale della Jugoslavia. Oggi la città sta cercando di rinascere, pur mantenendo salde alcune tradizioni e abitudini di fondo.

Rispetto ad altre capitali europee Belgrado non offre numerose attrattive turistiche ma quel poco che possiede trasmette l’anima di questa città, legata al suo passato ma proiettata al futuro, dove edifici dismessi e grigi lasciano spazio a progetti di riqualificazione e spazi all’avanguardia.

Di seguito vi racconterò cosa vedere a Belgrado se avrete a disposizione almeno due giorni.

Tempio di San Sava

L’attrazione più conosciuta di Belgrado e, forse, degli interi Balcani è il Tempio di San Sava. Questa chiesa ortodossa è la più grande al mondo: occupa una superficie di 3500 mt quadrati ed è alta 79 mt. È stata costruita nel punto in cui gli Ottomani bruciarono i resti di San Sava. Oggi, dopo più di 400 anni dall’inizio dei lavori, la chiesa dev’essere ancora ultimata.

Fortezza Kalemegdan

La fortezza e il parco di Kalemegdan sono il luogo simbolo della città di Belgrado. È qui che turisti e cittadini si riuniscono all’ora del tramonto per ammirare il sole scomparire alle spalle dei fiumi Sava e Danubio. Un luogo panoramico, molto frequentato dagli abitanti di Belgrado, che al suo interno ingloba diverse attrazioni turistiche: musei, monumenti, chiese, sculture, ristoranti, bar e zone d’intrattenimento. Contemplare il tramonto dalle torri e dai bastioni medievali di Kalemegdan sarà la cosa più romantica che farete durante il vostro soggiorno in città.

La fortezza e il parco di Kalemegdan
La fortezza e il parco di Kalemegdan

Knez Mihailova

Knez Mihailova è la via pedonale più importante della città. Quest’arteria commerciale collega il parco di Kalemegdan con Trg Republike e include palazzi storici, negozi, bar e artisti di strada.

Trg Republike

Trg Republike (Piazza della Repubblica) è famosa per via della statua equestre di Mihailo III che liberò la Serbia dal dominio ottomano. Sulla piazza si affacciano il Museo Nazionale e il Teatro Nazionale di Belgrado.

Museo Nazionale

Il Museo Nazionale di Serbia ospita opere e reperti risalenti a tutte le dominazioni che si sono alternate nel corso degli anni in questa nazione. Inoltre, racchiude una sezione dedicata a pittori internazionali come Van Gogh, Matisse, Degas e Kandinskij.

Trg Republike e il Museo Nazionale
Trg Republike e il Museo Nazionale

Skadarljia

Cosa vedere a Belgrado?! Sicuramente non potrete andarvene senza aver passeggiato, cenato o bevuto un drink in una delle vie più bohémien della città. Ulica Skadarska è la piccola Montmartre di Belgrado: una strada di ciottoli, con edifici bassi e colorati, frequentata prevalentemente da intellettuali, artisti e scrittori. Nelle ore serali diventa estremamente turistica per via dei numerosi ristoranti che propongono cene tipiche con tanto di musica dal vivo locale. Per approfondire l’argomento leggete il mio articolo sulla vita notturna della città di Belgrado.

Kralja Petra

Kralja Petra è un’altra via famosa sulla quale affacciano diversi edifici religiosi e culturali degni di nota: la moschea Bajakli Dzamija, la cattedrale di Saborna Crkva e la residenza della principessa Ljubica.

Terazije e Hotel Movska

Terazije è una delle piazze principali della città ed è ricca di edifici storici e culturali tra cui, ad esempio, il primo grattacielo di Belgrado e una maestosa fontana. Tuttavia, lo stabile più famoso e fotografato è quello del lussuosissimo Hotel Movska. Aperto nel 1908, questo albergo è uno dei luoghi simbolo della città. La sua facciata liberty, composta da ceramiche gialle e verdi, lo rende ancora uno degli hotel più amanti da politici e celebrità.

L'Hotel Movska
L’Hotel Movska

Palazzo del Parlamento e Chiesa di San Marco

Non lontani da Piazza Terazije troviamo anche il Palazzo del Parlamento, splendido esempio d’architettura balcanica tendente allo stile classico, e la Chiesa ortodossa di San Marco, realizzata in stile neo-bizantino intorno al 1930.

Il Palazzo del Parlamento
Il Palazzo del Parlamento

Museo Nikola Tesla

Questo museo – ubicato nel quartiere di Vračar – è dedicato a una delle principali personalità serbe. Sto parlando di Nikola Tesla, il più grande inventore di tutti i tempi. Al suo interno troverete oggetti appartenuti al fisico e altri materiali di valore.

Museo di Arte Contemporanea

Il Museo di Arte Contemporanea si trova a Novi Beograd (Nuova Belgrado) e ospita mostre e installazioni temporanee. L’edificio è ben inserito all’interno di Park Ušće. Vi suggerisco di verificare sul sito internet quali collezioni sono presenti in sede perché, all’epoca della mia visita, le opere erano un po’ deludenti.

Museo di Arte Contemporanea
Museo di Arte Contemporanea

La Casa dei Fiori

Tra i suggerimenti su “cosa vedere a Belgrado” bisogna includere la Casa di Tito, detta anche Casa dei Fiori. È qui che troviamo la tomba dell’ex Presidente e quella della moglie Jovanka. Una sezione della casa è dedicata al racconto per immagini della vita di Tito, supportato da una raccolta di cimeli, oggetti e abiti.

Ada Ciganlija

L’isola artificiale di Ada Ciganlija, collegata alla terraferma, è perfetta per una passeggiata a piedi o in bicicletta durante la stagione estiva. Qui troverete ristoranti, bar e anche qualche lido in cui fare il bagno. Personalmente credo che sia molto più apprezzata dai residenti che dai turisti.

Zemun

Il quartiere di Zemun fa parte della “Nuova Belgrado” e comprende diverse attrazioni: la Torre di Gardoš, da cui ammirare fantastici panorami sulla città; l’edificio art-decò del Comando dell’Aeronautica Militare, bombardato dalla NATO nel 1999; Trg Veliki, la piazza del mercato. Camminando per Zemun vi sembrerà d’essere a Vienna o Budapest.

Zemun e la Torre di Gardoš
Zemun e la Torre di Gardoš

Ora che avete scoperto cosa vedere a Belgrado non vi resta che approfondire il principale motivo per cui vale davvero la pena visitare la capitale serba: la sua elettrizzante vita notturna.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.