Cosa vedere a Taormina: l'Antico Teatro Greco
Italia,  Sicilia

Cosa vedere a Taormina: la classifica dei 15 luoghi più iconici

Taormina è una delle destinazioni più famose di tutta la Sicilia, amata da nobili, scrittori e artisti provenienti da tutto il mondo. In quest’articolo vi racconterò cosa vedere a Taormina, introducendovi 15 luoghi iconici e imperdibili.

Un po’ di geografia

Taormina si posiziona su un fianco del Monte Tauro e fa da sfondo a spiagge turchesi affacciate sul Mar Ionio e sulla costa calabra. Ubicata nella provincia di Catania ma vicinissima anche a Messina, Taormina è la base perfetta per partire alla scoperta dell’Etna e dei Giardini Naxos.

Quando visitare Taormina

Taormina può essere visitata in qualsiasi mese dell’anno ad esclusione dei mesi di Gennaio e Febbraio (post Capodanno) quando molte attività sono chiuse. I mesi più caotici e costosi sono quelli di Luglio e Agosto mentre Aprile, Maggio, Settembre e Ottobre risultano perfetti, soprattutto climaticamente.

Le vie del centro di Taormina
Le vie del centro di Taormina

Come arrivare a Taormina

Lo scalo più vicino a Taormina è quello di Catania Fontanarossa che, per fortuna, è servito da voli in partenza da quasi tutti gli aeroporti italiani. Una volta arrivati potrete noleggiare un’automobileopzione consigliata se avete intenzione di proseguire il vostro viaggio – oppure raggiungere Taormina grazie al servizio di autobus Etna Trasportiopzione consigliata se avete intenzione di visitare solo la città. Il costo dell’autobus, che impiega circa un’ora ½ per giungere a destinazione, è di 8 euro.

Noleggiare un’automobile in Sicilia può risultare molto costoso. Per questo motivo, vi suggerisco di rivolgervi a un’agenzia locale. Io ho scelto Durso Autonoleggio e mi sono travata benissimo. Una volta arrivati a Taormina potrete parcheggiare nei posteggi di Porta Catania, Porta Pasquale o Lumbi. Il costo è di circa 15 euro per 24 ore.

Cosa vedere a Taormina e dintorni

Taormina è una meta lussuosa che attrae ogni anno migliaia di turisti: un piccolo gioiello fatto di luci, colori e profumi. La città si presta ad accogliere amanti dell’arte, del mare, della gastronomia e – perché no – dello shopping. Il centro abitato è visitabile a piedi: perdetevi nelle viuzze secondarie, cercate gli angoli più insoliti e, soprattutto, ammirate gli scorci sul mare.

Cosa vedere a Taormina: 15 luoghi iconici
Cosa vedere a Taormina: 15 luoghi iconici

15 luoghi iconici di Taormina

1.     Antico Teatro Greco di Taormina

L’attrazione principale di Taormina è l’Antico Teatro Greco. Le motivazioni sono molteplici ma potremmo riassumerle così: la prima è la sua illustre storia, risalente al III secolo a.C., mentre la seconda è il panorama che si può ammirare da qualsiasi lato della struttura, sospesa tra cielo e mare. Negli anni, l’Antico Teatro di Taormina ha ospitato spettacoli musicali e combattimenti tra gladiatori e animali, fino ad arrivare ai giorni nostri con 4500 posti a sedere dedicati a concerti contemporanei e spettacoli teatrali.

Il biglietto d’ingresso ha un costo di 10 euro a persona e il momento più bello per visitare il teatro è l’ora del tramonto.

L'Antico Teatro Greco di Taormina
L’Antico Teatro Greco di Taormina

2.     Corso Umberto I

Corso Umberto I è la via principale di Taormina, lunga circa 800 mt. Questa strada ha inizio a Porta Messina e termina a Porta Catania, entrambe caratterizzate da un antico arco. Sul corso sono presenti botteghe d’artigianato, caffetterie, negozi di souvenir e boutique di lusso. Passeggiare su questa via vi permetterà di fotografare scorci indimenticabili, edifici storici e balconi colorati.

3.     Piazza Duomo

Lungo Corso Umberto I troverete Piazza Duomo, con la sua omonima chiesa dedicata a San Nicola e la sua fontana seicentesca. Il Duomo di Taormina presenta una bellissima facciata medievale che, negli anni, è stata modificata più volte. Anche gli interni della Cattedrale meritano una visita. Tuttavia, il monumento più bello della piazza è, a mio avviso, la fontana dalle 4 colonne su cui si erge un minotauro “donna”simbolo della città – che sorregge una sfera e uno scettro.

Piazza Duomo
Piazza Duomo

4.     Palazzo Corvaja

Palazzo Corvaja si trova su Corso Umberto I ed è la prima attrazione che incontrerete partendo da Porta Messina. L’edificio è un insieme di diversi stili architettonici e, fino al 1945, è stata la residenza nobiliare della famiglia Corvaja. Oggi ospita un centro informazioni turistiche e un museo dedicato alle arti e alle tradizioni popolari siciliane.

Palazzo Corvaja
Palazzo Corvaja

5.     Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria e Odeon romano

Di fianco a Palazzo Corvaja noterete una piccola chiesetta. L’edificio religioso, dedicato a Santa Caterina d’Alessandria, sorge sulle rovine di un antico Odeon romano, ancora visibile sul retro della chiesa. La costruzione in stile barocco risale alla prima metà del 1600 e al suo interno è conservata una statua in marmo di Santa Caterina. L’Odeon romano è un piccolo teatro, costruito nel II secolo d.C., al cui interno si svolgevano rappresentazioni teatrali per i nobili della città.

Entrambi gli edifici sono visitabili gratuitamente.

Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria
Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria

6.     Piazza IX Aprile

Camminando nuovamente lungo Corso Umberto I troverete Piazza IX Aprile, con il suo meraviglioso belvedere affacciato sul Mar Ionio, meta imperdibile per tutti i fotografi. Sulla piazza “a scacchiera” si esibiscono ogni giorno artisti di strada e musicisti. Inoltre, alle sue spalle, si erge la piccolissima Chiesa barocca di San Giuseppe. L’edificio è visitabile gratuitamente tutti i giorni.

Ai lati della piazza, invece, noterete l’ex Chiesa di Sant’Agostino, oggi utilizzata come biblioteca, e la Torre dell’Orologioo Porta di Mezzo – le cui campane suonano a festa in rare occasioni e celebrazioni.

7.     I giardini della Villa Comunale

Tra le cose da vedere a Taormina ci sono sicuramente i Giardini della Villa Comunale. Originariamente il parco era l’abitazione di Lady Florence Trevelyan, una nobildonna inglese che sposò il sindaco della città. Il giardino “all’inglese” fu fortemente voluto dalla donna, che lo arricchì con piante autoctone ed esotiche. L’ingresso è gratuito e il mio consiglio è di visitarlo nelle ore più calde, per concedervi una pausa rinfrescante.

8.     Bam Bar

Tra cosa vedere a cosa assaggiare a Taormina il passo è breve! Il Bam Bar è un’istituzione quando si parla di granite. Il suo arredamento colorato, fortemente siciliano, richiama turisti da tutto il mondo. Al suo interno noterete numerose fotografie di personaggi famosi, tutti immortalati con il proprietario del locale Rosario Bambara, in arte “Saretto”. La mia granita preferita? Pistacchio e mandorla, rigorosamente con panna e brioche con tuppo.

Il Bam Bar di Taormina
Il Bam Bar di Taormina

9.     Laboratorio Pasticceria Roberto

Se amate i cannoli siciliani dovrete per forza fermarvi Da Roberto. Questa pasticceria è senza dubbio la migliore della città. Qui troverete cannoli freschissimi, rigorosamente “riempiti” al momento, e un’ospitalità più unica che rara. Una sosta da non lasciarsi assolutamente scappare!!

Laboratorio Pasticceria Roberto
Laboratorio Pasticceria Roberto

10.  Isola Bella

Non potrete lasciare Taormina senza aver organizzato una piccola gita sull’Isola Bella, collegata alla città grazie a una comodissima funivia. Qui potrete concedervi un bagno a mare o qualche ora di relax al sole. Vi segnalo, tuttavia, che il lembo di terra è ciottoloso, così come il fondale del mare. Portate con voi delle scarpette da scoglio.

Il costo della funivia è di 3 euro (tratta singola) mentre per accedere all’isola vi verranno chiesti 4 euro.

Isola Bella
Isola Bella

11.  Santuario della Madonna della Rocca e Castello di Taormina

Taormina possiede anche due monumenti che sovrastano la città. Per raggiungerli potrete muovervi in macchina o affrontare la scalinata, di circa 300 gradini, che parte da Via Circonvallazione. Il primo edificio è chiamato Chiesa della Madonna della Rocca ed è una meta di pellegrinaggio legata alla leggenda di un’antica apparizione, avvenuta in questa grotta ad opera di un pastorello. Il secondo edificio è un vecchio Castello non visitabile – che risale al periodo arabo-normanno. Nei pressi di entrambi i monumenti è presente anche uno spiazzo con una grande croce in cemento che di notte s’illumina ed è visibile da tutta Taormina.

12.  Castelmola (dintorni di Taormina)

Castelmola è un piccolo borgo medievale che sovrasta Taormina – dalla quale dista circa 5 km – e che regala panorami unici sulle vallate circostanti. Tra le attrazioni principali troviamo un vecchio castello normanno e il Bar Turrisi. Quest’ultimo è conosciuto in tutta la Sicilia per via delle forme falliche presenti in ogni angolo del locale. Non lasciate Castelmola senza aver assaggiato il vino alle mandorle, la specialità del paese.

Castelmola e i suoi panorami
Castelmola e i suoi panorami

13.  Giardini Naxos (dintorni di Taormina)

Se vi trovate a Taormina e avete voglia di mare dirigetevi nella famosa località balneare chiamata Giardini Naxos. Qui troverete hotel, bar, ristoranti e una spiaggia di sabbia finissima. Oltre al mare, il centro storico possiede anche un Museo Archeologico.

14.  Vineria Modì

Per una serata all’insegna del gusto e della tradizione regionale, rivisitata in chiave moderna, vi suggerisco di prenotare una cena da Vineria Modì. La sua chef Dalila Grillo è davvero promettente: eccellenti materie prime, impiattamenti originali e tecniche di cucina all’avanguardia. Il locale, giovane e contemporaneo, è affidato al fratello della cuoca, che seleziona personalmente le etichette e i vini più rappresentativi del territorio. Insomma, un’ottima esperienza. Cosa mangiare? Provate il menù degustazione Sicilia.

Vineria Modì
Vineria Modì

15.  Aperitivo all’Hotel Metropole

Tra i 15 luoghi più iconici di Taormina non poteva mancare il suo lussuosissimo Hotel Metropole, affacciato sul Mar Ionio, a pochi passi da Piazza IX Aprile. Una dimora storica, risalente al 1700, dove poter ammirare tramonti unici sorseggiando un buon cocktail o un calice di vino. Per i pochi fortunati che potranno permettersi una notte all’interno di quest’hotel cinque stelle le sorprese più belle saranno sicuramente la SPA e la piscina a sfioro.

La trinacria
La trinacria

Adesso che avete scoperto cosa vedere a Taormina, non vi resta che approfondire qualche altra destinazione sicula. Vi consiglio, quindi, di leggere i miei articoli dedicati alle cantine dell’EtnaMilazzo. Se, invece, preferite la Sicilia Occidentale curiosate i miei approfondimenti su Palermo e Isole Egadi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.