Le spiagge di Los Angeles
California,  Nord America

Il mare e le spiagge di Los Angeles

Nell’immaginario comune Los Angeles è spesso associata a mare, sabbia e surfisti. Chi non ha sognato almeno una volta nella vita di trascorrere qualche ora sulle spiagge immortalate nel telefilm Baywatch?

A Los Angeles ci sono località di mare adatte ad ogni tipologia di pubblico: spiagge immense piene di surfisti pronti a cavalcare le onde dell’Oceano Pacifico; spiagge perfette per famiglie con bambini; spiagge modaiole nelle quali incontrare celebrità o pranzare col rumore delle onde in sottofondo.

In quest’articolo voglio svelarvi dove incontrare bellissime donne in bikini, torrette colorate presidiate da bagnini muscolosi, palestre all’aria aperta, murales e parchi giochi. Nelle località di mare di Los Angeles potrete trovare qualsiasi cosa!

Le località di mare di Los Angeles
Le località di mare di Los Angeles

Il mare di Los Angeles: cosa NON aspettarsi

Il mare di Los Angeles non ha nulla a che vedere con le spiagge mediterranee. Se siete alla ricerca di acque calme e turchesi sappiate che in California il mare è quasi sempre “incazzato” e che l’oceano – oltre ad essere freddo – è spesso sporco. Inoltre, il clima californiano non è propriamente favorevole alla vita da spiaggia. Spesso umidità e afa creano delle nebbie che oscurano il cielo e, altrettanto spesso, le correnti d’aria rendono il bagnasciuga poco vivibile.

Le spiagge di Los Angeles
Le spiagge di Los Angeles

Le località di mare di Los Angeles: la mia classifica

1. Manhattan Beach

Manhattan Beach è la mia spiaggia di Los Angeles preferita. Si posiziona tra Hermosa Beach e El Segundo Beach ed è frequentata prevalentemente da ricchi borghesi e giovani surfisti che vogliono godersi sole e mare o fare jogging ascoltando il rumore delle onde. L’attrazione principale è il lungo pontile che favorisce passeggiate e tramonti spettacolari. La spiaggia è costeggiata da un sentiero chiamato The Strand sul quale sorgono ville moderne in vetro e cemento. Nei dintorni del pontile troverete inoltre numerose attività commerciali: bar, ristoranti, boutique e servizi alla persona.

Il pontile di Manhattan Beach
Il pontile di Manhattan Beach

Per una sosta…

Se volete concedervi un pranzo o una cena a Manhattan Beach fermatevi al The Strand House. I suoi punti di forza sono: la posizione invidiabile con vista sull’oceano, la qualità dei piatti – tutti realizzati con ingredienti locali – e una carta dei vini molto fornita.

2. Venice Beach

Venice Beach è la spiaggia più alternativa e creativa di tutta la contea di Los Angeles, situata tra Santa Monica Beach e Playa del Rey Beach. Solitamente i turisti o la amano o la odiano. Il suo nome deriva dal fatto che, alle spalle della spiaggia, sono presenti moltissimi canali artificiali che ricordano – anche se molto alla lontana – la città di Venezia: ponti bianchi, casette costruite nei pressi dell’acqua e barchette di legno. Tuttavia, questa non è la parte di Venice Beach che mi ha conquistata. I miei “spot” preferiti sono:

  • la palestra all’aperto in cui si allenava Mr. Schwarzenegger;
  • lo skatepark dove si esercitano i migliori skaters del mondo;
  • la via commerciale Abbot Kinney Boulevard, dove si concentrano i negozi e le boutique meno convenzionali di tutta Los Angeles.

Inoltre, Venice Beach è disseminata di murales e artisti di strada. Scovarli sarà molto divertente!

I canali di Venice Beach
I canali di Venice Beach

Per una sosta…

La premessa è che sconsiglio di venire a Venice Beach la sera. Il quartiere, infatti, può essere pericoloso. Si sono registrati numerosi furti ai danni di turisti inconsapevoli. Tuttavia, per un pranzo o un brunch domenicale consiglio il ristorante Gjelina che serve piatti fusion-italo-californiani. Qui troverete pizze, pancake e numerose portate a base di avocado e salmone. Davvero consigliato, soprattutto se amate i posti alla moda.

Lo skatepark di Venice Beach
Lo skatepark di Venice Beach

3. Santa Monica Beach

La città di Santa Monica, nella contea di Los Angeles, rappresenta il sogno californiano per eccellenza, nonché la spiaggia più immortalata nelle fotografie dei turisti. Le cose da vedere e fare assolutamente sono:

  • passeggiare nella Third Street Promenade, la via pedonale più lunga di tutta L.A. Qui troverete le boutique dei brand più popolari – Zara, Abercrombie, Apple – e alcuni locali all’ultima moda. Se poi avrete ancora voglia di fare shopping consiglio una visita al Santa Monica Place, un centro commerciale all’aperto a pochi metri di distanza da Third Street.
  • trascorrere qualche ora sulla spiaggia. Qui potrete prendere il sole tra le famose torrette colorate, sorvegliate da bagnini e bagnine con i mitici costumi rossi e le jeep che sfrecciano sulla sabbia. In alternativa, potrete ammirare il mare di Los Angeles andando in bicicletta o pattinando sulla pista ciclabile che costeggia la spiaggia.
  • visitare il Santa Monica Pier, uno dei luoghi più simbolici di tutta la California. Qui troverete il cartello che segnala la fine della Route 66 e il Luna Park conosciuto in tutto il mondo per la sua ruota panoramica. L’ingresso al parco, ubicato su un lungo molo di legno, è gratuito. Il mio consiglio è di andarci all’ora del tramonto.
Il Luna Park di Santa Monica
Il Luna Park di Santa Monica

Per una sosta…

A Santa Monica potrete trovare qualsiasi tipo di cucina e qualsiasi tipo di ristorante, dalla bettola allo stellato Michelin. Inoltre, i locali aprono e chiudono molto velocemente. Per questo motivo vi consiglio due istituzioni del posto, una con piatti a base di pesce e l’altra con sfiziosi hamburger. The Lobster è in attività dal 1923 e si trova sul lungomare mentre Pono Burger serve panini in “stile hawaiano” preparati con ingredienti biologici in una location decisamente moderna.

Ristorante The Lobster
Ristorante The Lobster

4. Malibù

A circa 30 miglia di distanza dalla città di Los Angeles sorge la mitica Malibù, uno dei luoghi simbolo della costa californiana. Le sue colline ospitano le ville di uomini d’affari e personaggi dello spettacolo mentre le sue spiagge dorate sono perfette per un brunch rilassante o una passeggiata. Nonostante la sua estensione, gli accessi al mare sono limitati. Ecco quindi una lista dei luoghi da non perdere:

  • El Matador Beach è l’unica spiaggia nei pressi di Los Angeles che vanta enormi scogli frastagliati. Il mare qui è relativamente calmo e trasparente. Per questo motivo è priva di surfisti ma molto frequentata da nuotatori e amanti delle onde “basse”.
  • Paradise Cove Beach è una sottile lingua di sabbia molto amata da famiglie e gruppi di amici, nella quale è presente un grazioso caffè che si anima nei fine settimana.
  • Zuma Beach è una spiaggia di 3 km frequentata prevalentemente da residenti e surfisti. Grazie alla sua fama è apparsa in numerosi film come, ad esempio, il Pianeta delle Scimmie. Segnalo che in questa spiaggia non è consigliato nuotare o fare il bagno.
  • Malibù Lagoon State Beach è un luogo molto turistico, ideale per ammirare da vicino delfini, balene e uccelli migratori. Il mare non è dei migliori ma l’ambiente si presta per lunghe passeggiate o, addirittura, per la pesca.
El Matador Beach, Malibù
El Matador Beach, Malibù

Per una sosta…

A Malibù sono presenti moltissimi ristoranti di tendenza con vista sull’oceano. Tra questi segnalo Nobuuna delle prime aperture di questa pluripremiata catena, The Sunsetperfetto per una cena al tramonto e Malibù Farm il locale più ambito per i brunch domenicali. Scegliete Nobu se volete mangiare uno dei migliori sushi e ceviche di tutta Los Angeles mentre optate per Malibù Farm se preferite hamburger, patatine e crab cake.

Ristorante Malibu Farm
Ristorante Malibu Farm

5. Palos Verdes

Tutti conoscono Malibù ma pochi sono informati sull’esistenza della sua “sorella gemella” Palos Verdes. Questo perché Palos Verdes Peninsula è abitata prevalentemente da manager e imprenditori ed è più distanze dal centro di L.A. Tuttavia, questo litorale è caratterizzato da ville meravigliose, colline, campi da golf e scogliere che si ergono a picco sull’Oceano Pacifico. Io conosco molto bene questa zona perché è qui che ho vissuto durante il mio anno di permanenza nella contea di Los Angeles. I luoghi da non perdere sono:

  • la mitica “Scenic Drive” di Rancho Palos Verdes;
  • la spiaggia di Pelican Cove, accessibile solo a piedi dopo aver percorso un sentiero ripido e tortuoso;
  • Il Point Vicente Park, un faro da cui ammirare le coste rocciose e frastagliate dell’Oceano Pacifico e l’isola di Santa Catalina in lontananza.
Il faro di Palos Verdes
Il faro di Palos Verdes

Per una sosta…

Se volete pranzare con spettacolari vedute sull’oceano il ristorante Nelson’s può fare al caso vostro. Ubicato all’interno di un resort, questo locale serve cibo informale e ottimi cocktail. Vi suggerisco di optare per i piatti di carne. Il servizio è ottimo.

6. Hermosa Beach

Hermosa Beach si posiziona tra Manhattan Beach e Redondo Beach ed è frequentata prevalentemente da surfisti e giovani che vogliono praticare beach volley o andare in bicicletta. Il punto focale della spiaggia è il molo, da dove ammirare spettacolari tramonti. Nella piazza principale troverete la statua di un surfista perché si narra che qui sia nata la tradizione del surf in California. Tuttavia, quest’affermazione incontra pareri contrastanti tra le altre località costiere.

Hermosa Beach e la sua statua
Hermosa Beach e la sua statua

7. Redondo Beach

Redondo Beach è una spiaggia molto amata dalle famiglie con bambini. Possiede un bel porticciolo turistico con ristoranti e negozietti. Inoltre, su Portofino Way è presente una piscina salata ricavata dal mare con ingresso a pagamento.

8. Long Beach

Se cercate una località di mare a Sud di Los Angeles, dove praticare qualsiasi tipologia d’attività sportiva all’aria aperta, Long Beach verrà in vostro soccorso: 6 km di costa divisi in più spiagge – Alamitos Beach, Junipero Beach e Belmont Kate Beach. Considerata la vicinanza con l’Università di Long Beach le spiagge sono popolate prevalentemente da giovani studenti.

Long Beach
La spiaggia di Long Beach

Se, oltre alle località di mare, vorreste visitare anche la città di Los Angeles non perdetevi l’articolo che le ho dedicato. Inoltre, qualora voi stiate pianificando un “on the road” tra California, Nevada e Arizona, v’invito a leggere i miei articoli su Las Vegas, San Francisco e San Diego.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.