Cosa vedere a Praga: il Ponte Carlo
Europa,  Repubblica Ceca

Cosa vedere a Praga: 18 luoghi di interesse

Se vi state chiedendo cosa vedere nella città di Praga, capitale della Repubblica Ceca, quest’articolo fa al caso vostro. Vi svelerò i miei 18 luoghi di interesse preferiti.

Praga è una meta abbastanza inflazionata. Tra le capitali europee è una delle più economiche e abbraccia qualsiasi tipo di turismo. Quello delle gite scolastiche, degli addii al celibato, dei weekend romantici o dei fine settimana con la famiglia. È una città che può essere vissuta in tanti modi diversi, tutti obiettivamente interessanti. La si può guardare con gli occhi sognanti di una coppia di innamorati, attraverso il linguaggio esoterico di uno studioso o semplicemente con la voglia di divertirsi di un gruppo di amici.

Praga, la capitale della Repubblica Ceca
Praga, la capitale della Repubblica Ceca

La moneta

Fate attenzione perché nonostante Praga faccia parte dell’Unione Europea non ha tuttavia aderito alla “euro zone”. Per questo motivo una volta arrivati in città dovrete prelevare del denaro nella loro valuta locale ovvero la corona ceca. Considerate che, nel momento in cui scrivo, 1 euro corrisponde a circa 27 corone.

Come spostarsi nella città di Praga

Raggiungere Praga in aereo è semplicissimo ed economico perché ci volano quasi tutte le compagnie low cost italiane. Dall’aeroporto Václava Havla potrete poi raggiungere il centro storico in taxicirca 30 euro – o con l’autobus numero 119. Per muovervi in città potrebbero bastare le vostre gambe e tanta buona volontà ma se siete pigri considerate che i trasporti pubblici – metro e bus – collegano quasi ogni angolo della città. La sera conviene utilizzare i taxi o il servizio uber.

Quando andare a Praga

Praga è bella in qualsiasi stagione. In inverno è molto fredda ma l’atmosfera che si crea attorno ai mercatini di natale è incredibile, soprattutto con la neve. Le stagioni con il maggior picco turistico sono l’inizio dell’autunno e la tarda primavera quando il clima è caldo ma non troppo. In questo periodo è bello passeggiare sul fiume e nei parchi cittadini.

Praga, la capitale della Repubblica Ceca
Praga, la capitale della Repubblica Ceca

Cosa vedere a Praga

Il luogo comune che vorrei sfatare è quello che nella città di Praga ci sia poco da vedere. Per visitare bene la capitale della Repubblica Ceca occorrono almeno tre giorni pieni ma potreste girarla per un’intera settimana senza annoiarvi mai. In quest’articolo voglio parlarvi dei 18 luoghi di questa città che preferisco. Li metterò in ordine di importanza – assolutamente soggettiva – e vi segnalerò il quartiere in cui si trovano in modo che voi possiate raggrupparli quando sarete in quella determinata zona della città.

Torre dell'Orologio, Praga
Torre dell’Orologio, Praga

La premessa che voglio farvi è che la città di Praga, attraversata del fiume Moldava, raggruppa una quantità di stili architettonici davvero vasta. Si parte dal barocco e dal rinascimento, per passare poi all’art nouveau ed atterrare agli stili più contemporanei.

1. Ponte Carlo

Il luogo più iconico di Praga è sicuramente il Ponte Carlo con le sue numerose statue a fare da guardiane. Alle estremità della struttura troverete due Torri che simboleggiano le entrate nei quartieri di Mala Strana e della Città Vecchia. L’ora in cui questo luogo si esprime al meglio è quella del tramonto. Dedicate qualche minuto anche a tutti gli artisti di strada che sostano sul ponte.

Cosa vedere a Praga: il Ponte Carlo e Mala Strana
Cosa vedere a Praga: il Ponte Carlo e Mala Strana

2. Il quartiere di Mala Strana

Questo quartiere si trova alla fine di una delle due estremità del Ponte Carlo. Originariamente non faceva parte della città di Praga. Nei suoi vicoli troverete palazzi antichi, chiese e diversi locali molto carini. Il punto d’interesse principale è la Chiesa di San Nicola, conosciuta soprattutto per il suo organo a canne che veniva suonato da Mozart quando soggiornava a Praga. L’edificio si trova il Piazza Malastrana.

Cosa vedere a Praga: la Chiesa di San Nicola
Cosa vedere a Praga: la Chiesa di San Nicola

3. Il Castello di Praga

Il Castello di Praga è l’attrazione turistica più visitata della città. Per ammirarlo in tutto il suo splendore considerate di trascorrerci almeno mezza giornata. Esistono 3 tipi di ingressi chiamati percorsi A, B e C. Il mio consiglio è quello di acquistare il “percorso B” che comprende il Vecchio Palazzo Reale, la Basilica di San Giorgio, il Vicolo d’oro e la Cattedrale di San Vito. Il “percorso A” prevede una visita davvero troppo approfondita e finirebbe con l’annoiarvi. Il percorso C” invece contempla le visite al Tesoro di San Vito e alla Pinacoteca del Castello di Praga, non comprese nei percorsi A e B. Lascio a voi la scelta su cosa vi interessa maggiormente.

4. Il quartiere Staré Město

La Piazza Vecchia è il cuore del quartiere Staré Město. Gli edifici che l’hanno resa così famosa sono il Municipio con la sua Torre dell’Orologio, la Chiesa di Santa Maria di Tyn, Palazzo Kinsky e il monumento a Jan Hus. Tra tutti questi spunti culturali l’Orologio Astronomico è sicuramente quello che mi ha colpito maggiormente. Oltre all’indubbia bellezza ha qualcosa di mistico che è difficile da trasmettere. Il meccanismo che lo compone è formato da tre elementi: un quadrante astronomico, i 12 apostoli e i 12 mesi dell’anno. Ogni ora l’orologio si mette in moto catturando l’attenzione di tutti i turisti presenti nella piazza. Se volete potete anche acquistare il biglietto per salire sulla Torre. Io l’ho fatto e la vista è meritevole.

I luoghi di interesse della città: Chiesa di Santa Maria di Tyn
I luoghi di interesse della città: Chiesa di Santa Maria di Tyn

5. Il quartiere ebraico

A nord di Staré Město troviamo il quartiere ebraico. Camminare tra i suoi vicoli è ovviamente gratuito ma se volete accedere ai luoghi turistici della zona dovrete acquistare un biglietto unico che comprende tutte le attrazioni. La visita più significativa è sicuramente quella al Vecchio Cimitero dove sono conservate oltre 12.000 tombe di personalità ebraiche particolarmente importanti per il popolo ceco. Oltre al cimitero potrete visitare sei sinagoghe, alcune delle quali contengono anche dei memoriali. Le più importanti a mio avviso sono quella Spagnola e quella Pinka.

6. L’Isola di Kampa

L’Isola di Kampa si trova tra il Ponte Carlo e il quartiere di Mala Strana. È un’oasi verde per tutti gli abitanti della città e offre attrattive per grandi e bambini. Di giorno ci si può rilassare nel parco pubblico e di sera si può cenare in uno dei tanti ristoranti in riva al fiume. I punti d’interesse principali sono: il muro di John Lennon, ovvero una parete interamente ricoperta da graffiti nati in maniera spontanea per commemorare l’artista e dare un segnale di pace;  le due statue giganti di David Černý, chiamate Crawling Bronze Babies; il Canale del Diavolo con le ruote dei mulini che un tempo servivano per fare il bucato.

Cosa vedere a Praga: l'Isola di Kampa
Cosa vedere a Praga: l’Isola di Kampa

7. Il Monastero di Strahov

Il Monastero di Strahov domina il quartiere di Mala Strana. Merita una visita anche solo per la passeggiata che dovrete fare per raggiungerlo. Al suo interno è possibile visitare la biblioteca e la pinacoteca. Io non ne ho avuto il tempo ma se decideste di farlo fatemi sapere com’è.

8. Il Santuario di Loreto

Il Santuario di Loreto è una meta di pellegrinaggio per tutti i fedeli e sorge nei pressi del Castello di Praga. L’ingresso è molto economico quindi vi consiglio di prevedere una visita veloce, concentrandovi sull’altare, gli affreschi e il tesoro con il famoso Sole di Praga, un ostensorio in oro e diamanti.

I luoghi di interesse della città: Santuario di Loreto
I luoghi di interesse della città: Santuario di Loreto

9. I caffè storici

Che sia per prendere una cioccolata, un cappuccino o una torta ipercalorica non potrete partire senza aver visto uno degli storici caffè della città di Praga. Il più inflazionato è senza dubbio il Caffè LouvreNové Město – con le sue famosissime torte Sacher. Un altro nome da segnare in agenda è quello del Caffè SavoyMala Strana – che tra le sue specialità annovera la torta Medovnik a base di miele e noci. Se avete altri caffè da suggerire vi invito a segnalarmeli nei commenti.

I caffè storici di Praga
I caffè storici di Praga

10. Il quartiere di Nové Město

Se volete dedicarvi allo shopping o svagarvi in qualche locale notturno il quartiere di Nové Město è quello che fa per voi. Questa zona è chiamata anche “Città Nuova” ma il nome non rispecchia la sua storia. Il quartiere fu fondato infatti nel 1300. Qui troviamo moltissimi esempi di architettura neorinascimentale. Non perdetevi Piazza Venceslao, famosa per essere stata l’epicentro dei festeggiamenti durante la proclamazione dell’indipendenza Cecoslovacca nel 1918. Altri luoghi turistici degni d’interesse sono Palazzo Lucerna, che ha al suo interno la statua di David Černý raffigurante un cavallo capovolto, e il monumento a Kafka, ovvero una scultura rotante di circa 11 metri che rappresenta la testa di Franz Kafka, sempre dell’artista Černý.

I luoghi di interesse della città: Piazza Venceslao
I luoghi di interesse della città: Piazza Venceslao

11. La casa danzante

La casa danzante, pur trovandosi anch’essa nel quartiere di Nové Město, merita un capitolo dedicato perché è diventata uno dei simboli della città. L’edificio è stato progettato dagli architetti Vlado Milunic e Frank Gehry e fu completato nel 1996. Ognuno la interpreta a suo modo ma nessuno rimane indifferente al suo fascino.

Cosa vedere a Praga: la casa danzante
Cosa vedere a Praga: la casa danzante

12. Birra e carne di maiale

La cucina ceca non vi lascerà senza fiato ma potrà regalarvi qualche piccola soddisfazione. Le parole d’ordine sono birra e carne di maiale. Tra le pietanze tradizionali annoverano l’arrosto o lo stinco, accompagnati da patate o crauti, gnocchi di pane simili ai nostri canederli e una grande varietà di zuppe e affettati. Il locale più caratteristico della città si chiama U FlekuNové Město – e, nonostante sia molto turistico, offre dell’ottima birra accompagnata da piatti tradizionali. Sì, avete capito bene. Il cibo accompagna la birra e non viceversa. Se invece cercate un ambiente più moderno, con una proposta di portate gourmet, il ristorante più adatto si chiama MincovnaStaré Město. Qui si rivisitano i piatti della tradizione. Ottimo il servizio e il rapporto qualità/prezzo. Vorrei citare infine il Prague Beer MuseumStaré Město – che propone una selezione di birre davvero importante.

Ristorante Mincovna, Praga
Ristorante Mincovna, Praga

13. I locali notturni

La città di Praga non dorme mai ed è molto famosa per i suoi locali notturni che attraggono qualsiasi tipo di clientela, dai ragazzini universitari agli adulti. Tra le discoteche più importanti non posso che citare Duplex e Nebe in Piazza Venceslao, Karlovy Lázne nei pressi di Ponte Carlo e l’Epic Prague nella città vecchia. Per capire qual’è la serata più adatta a voi vi invito a consultare i siti dei locali.

Praga e la sua vita notturna: discoteca Nebe
Praga e la sua vita notturna: discoteca Nebe

14. Night e strip club

Cercherò di scriverlo in maniera consona. Praga è la capitale degli addii al celibato e del divertimento senza freni. La città offre moltissimi night e strip club. L’unico che o visitato, e credo il più famoso, si chiama K5. Offre spettacoli di ogni genere e la possibilità di appartarsi con le ragazze. Tra le proposte “hot” della capitale troverete anche ristoranti di “naked sushi” e spettacoli di “sexy fighting” ovvero donne nude che si sfidano in una vasca di fango.

15. Il quartiere di Holešovice

Il quartiere di Holešovice comprende la parte industriale della città di Praga. Tuttavia negli ultimi anni ha subito una riqualificazione e oggi si presenta come una delle zone culturali più attive della città. Quando utilizzo il termine “cultura” parlo ovviamente di arti moderne. Qui troverete graffiti, gallerie, aree per il coworking e negozi di tatuaggi. Lo spazio più famoso si chiama Vnitroblock e offre qualsiasi tipo di esperienza culturale, gastronomica e sensoriale.

16. DOX – Centre for Contemporary Art

Il DOX fa parte del quartiere Holešovice ma merita un capitolo a parte. Se come me siate amanti di arte contemporanea non potrete fare a meno di visitarlo. La struttura nasce attraverso il recupero industriale di una fabbrica ed è riconoscibile soprattutto grazie ad un enorme dirigibile in legno e acciaio che la sovrasta. Al suo interno troverete esposizioni dedicate ad artisti internazionali e spazi comuni utilizzabili per eventi di ogni tipo.

Cosa vedere a Praga: DOX - Center for Contemporary Art
Cosa vedere a Praga: DOX – Center for Contemporary Art

17 – Kafka Museum

Questo museo, ospitato in uno spazio angusto nel quartiere di Mala Strana, è dedicato all’omonimo scrittore. Parte dell’esposizione parla proprio di lui e delle sue opere. Altre sale invece ospitano quadri d’arte contemporanea. Non ve ne ho parlato nel capitolo riguardante Mala Strana perché non è un’attrazione primaria ma se vi resta del tempo libero fateci un pensiero.

18 – I boutique hotel

Le scelte di alloggio in città si sprecano. Budget hotel, ostelli e appartamenti si affiancano ad alberghi di design e hotel di lusso. Dato che i prezzi sono molto competitivi il mio consiglio è quello di scegliere la struttura anche in base alla posizione centrale rispetto alle attrazioni turistiche. Io vorrei consigliarvi due boutique hotel molto particolari chiamati Nyx PragueNové Město – e Design Hotel Neruda Mala Strana. Entrambi beneficiano di una posizione centrale e di uno stile davvero accattivante. Se invece preferite le grandi catene internazionali prenotate una stanza all’Hilton Prague, anche solo per godere della vista spettacolare dal Cloud 9 Sky Bar & Lounge.

Dove dormire a Praga: Hotel Nyx
Dove dormire a Praga: Hotel Nyx

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *