Piazzetta di Yanahuara, Mirador
Perù,  Sud America

Cosa fare e vedere nella città di Arequipa

Arequipa è una città meravigliosa ed è una meta imprescindibile per chiunque decida di visitare il Perù. Il suo centro storico nel 2000 è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO. In questo articolo voglio parlarvi di cosa fare e vedere nella città di Arequipa fornendovi 10 consigli di viaggio.

Cosa fare e vedere nella città di Arequipa
Cosa fare e vedere nella città di Arequipa

Arequipa è soprannominata anche “Ciutad Blanca” per via dei tanti edifici costruiti con una pietra bianca di origine vulcanica chiamata sillar. Tuttavia questo nome mi sembra davvero il meno adatto per descriverla perché in questa città i colori sono ovunque, complici anche i 300 giorni di sole all’anno.

Cosa fare e vedere nella città di Arequipa
Cosa fare e vedere nella città di Arequipa

Arequipa è la seconda città del Perù ed è circondata dalle cime, spesso imbiancate, di tre vulcani: El Misti, ancora attivo, Picchu Picchu e Chachani.

Cosa fare e vedere nella città di Arequipa
Cosa fare e vedere nella città di Arequipa

10 consigli di viaggio

1 – Plaza de Armas

Il luogo turistico più importante di Arequipa è Plaza de Armas, cuore pulsante della città. La piazza è caratterizzata dalla splendida Cattedrale, distrutta più volte da terremoti e incendi, e da meravigliosi portici in granito che la circondano su tre lati. Alle sue spalle, per completare il quadro, troviamo il vulcano El Misti con i suoi 5800 mt di altezza. Il momento migliore per fotografare la piazza è l’ora del tramonto. Ci sono diverse terrazze dalle quali immortalare questo spettacolo davvero unico.

Tramonto su Plaza de Armas
Tramonto su Plaza de Armas

2 – Monastero di Santa Catalina

Il Monastero di Santa Catalina è un tripudio di colori e decorazioni.  A me ricorda moltissimo alcuni luoghi di Siviglia. La sua funzione primaria era quella di ospitare le suore in clausura che, tra le altre cose, facevano voto di silenzio assoluto. Un convento, quindi, per sole donne. L’edificio è stato più volte distrutto dai terremoti ma efficienti lavori di restauro riescono ancora oggi a conservare buona parte dell’architettura originaria. Al suo interno troverete un labirinto di giardini, chiostri, fontane, cappelle, piccole stanze molto buie e cucine. Biglietto di ingresso: 11 euro/40 sol

Monasterio di Santa Catalina
Monasterio di Santa Catalina

3 – Museo Santuario Andinos

Il Museo Santuario Andinos è famoso in tutto il mondo perché conserva il corpo di Juanita, la fanciulla sacrificata durante un rito Inca e ritrovata anni dopo, mummificata, tra i ghiacci del vulcano Ampato. Bambini e animali venivano sacrificati agli dei Inca per assicurare alla popolazione mesi di prosperità. Il corpo mummificato di Juanita è quanto di più intatto sia giunto fino ai giorni nostri. Il museo ne ripercorre la vita e la morte, avvenuta nella totale incoscienza della giovane intontita dalla chicha, una bevanda a base di mais fermentato molto alcolica, e poi uccisa con un colpo alla testa. All’epoca morire in questo modo era un onore e i bambini prescelti provenivano tutti da famiglie nobili. Biglietto di ingresso: 5 euro/20 sol

4 – Mercato San Camillo

Se mi seguite da un po’ dovreste sapere che i miei luoghi preferiti all’interno delle città sono i mercati e Arequipa non fa eccezione. Il Mercato di San Camillo, nel centro storico, è imperdibile. Al suo interno troverete moltissimi prodotti che in Europa non abbiamo. Vi consiglio di acquistare un succo fresco e qualche frutto “nuovo” come ad esempio il pepino dulce, il lulo o la guanabana.

Mercato di San Camillo, Arequipa
Mercato di San Camillo, Arequipa

5 – Piazzetta di Yanahuara

Il luogo più panoramico della città è la piazzetta di Yanahuara, a 12 minuti da Plaza des Armas, con il suo “mirador” che affaccia sui tetti di Arequipa e sul vulcano El Misti. Oltre agli archi panoramici nella piazza troverete anche la Chiesa di San Juan Batista la cui facciata è uno splendido esempio di stile barocco andino.

Piazzetta di Yanahuara, Mirador
Piazzetta di Yanahuara, Mirador

6 – Iglesia e Claustros de La Compañía

L’Iglesa de La Compañía è una chiesa gesuita in stile barocco inaugurata nel 1698, dopo quasi 100 anni di lavori, e costruita utilizzando la famosa pietra sillar. Al suo interno potrete ammirare un altare ricoperto da foglie d’oro e la cappella di San Ignazio con diversi affreschi. Vicino alla chiesa non perdetevi il Claustros de La Compañía ovvero due meravigliosi cortili che ospitano negozi, caffè e ristoranti.

Iglesia de la Compañía, Arequipa
Iglesia de la Compañía, Arequipa

7 – Shopping in Calle Santa Catalina

Ad Arequipa lo shopping è una cosa seria. In Calle Santa Catalina e Calle San Francisco potrete acquistare qualsiasi tipo di indumento in alpaca. Mantelline, maglioni e coperte vanno a ruba. Fate solo attenzione alla composizione dei filati. Non tutti sono 100% alpaca.

8 – Cena al ristorante Chica

Tra tutti i ristoranti dello chef peruviano più famoso al mondo questo è sicuramente uno dei più meritevoli. Si tratta di Chica por Gaston Acurio, un meraviglioso bistrot arredato in stile coloniale all’interno di una location davvero unica. I prodotti utilizzati nelle sue cucine provengono tutti da piccole fattorie locali. Io ho assaggiato il ceviche con gamberi di fiume e una degustazione di “causas”ovvero dei bocconcini di patata dolce ricoperti da diverse tipologie di pesce o carne. La prenotazione è obbligatoria.

Ristorante Chica di Gaston Acurio, Arequipa
Ristorante Chica di Gaston Acurio, Arequipa

9 – Cena al ristorante Zig Zag

Una tappa obbligata in città è quella presso il ristorante Zig Zag. Questo locale è specializzato nella preparazione di diverse tipologie di carne servite su pietre laviche roventi. Il piatto più famoso prevede tre tagli differentialpaca, anatra e agnello – segnalati con bandierine colorate e un disegno dell’animale. Come contorno consiglio un mix di patate e verdure al forno.

Ristorante Zig Zag, Arequipa
Ristorante Zig Zag, Arequipa

10 – Bere un cocktail al Museo del Pisco

Se volete sviluppare una cultura sulla bevanda più famosa del Perù non perdetevi il Museo del Pisco ovvero un cocktail bar che serve ottimi drink a base di questo distillato divenuto negli anni una vera e propria bevanda nazionale. Il pisco è un alcolico che si ottiene dall’uva. Il mio consiglio è quello di non berlo “puro” ma di mischiarlo con altri ingredienti. Il cocktail più ordinato in tutti i bar della nazione è il Pisco Sour.

Dove dormire

Gli alberghi più richiesti sono quelli che affacciano su Plaza de Armas. Tra tutti ce n’è uno che merita davvero il mio personalissimo primato. L’albergo si chiama Katari ed è ubicato di fronte alla Cattedrale di Arequipa. Al mattino potrete quindi fare colazione ammirando uno dei panorami più meravigliosi della città. Tutte le stanze sono arredate in stile coloniale, con pietra sillar, e hanno coperte in alpaca. Completa l’offerta una sala massaggi per rilassarsi dalle fatiche della giornata.

La terrazza del Katari Hotel, Plaza de Armas
La terrazza del Katari Hotel, Plaza de Armas
Le stanze del Katari Hotel, Plaza de Armas
Le stanze del Katari Hotel, Plaza de Armas

Pensate che mi sia dimenticata di dirvi qualcosa su questa città? Scrivete un commento o fatemi delle domande e vi risponderò puntualmente.

Se invece avete in programma un tour di tutta la regione leggete anche i seguenti articoli:

Quello che tutti i viaggiatori dovrebbero sapere sul Lago Titicaca -> link

Un tour di 2 giorni nel Canyon del Colca -> link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *